Thè al forno e film…

Ci sono giorni in cui sono a casa e non ho voglia di far nulla…stare a casa con dei coinquilini come i miei non è come stare a casa con mia madre che mi urla dietro cosa fare…si ha un sacco di tempo libero per poter fare diverse cose…a volte le più strane…non pensate chissà cosa, mi riferisco al titolo del post ovviamente…

Il thè al forno è ottimo, non lo avete mai assaggiato?Sul serio?ma dove vivete ragazzi?
Dai sù, vi sto prendendo un pò in giro…è questa una “ricetta” (che non è una vera e propria ricetta visto che alla fine è un thè) che ha inventato (per così dire) uno dei miei 3 coinquilini…il suo nome è Tom, se siete curiosi di saperlo (magari potete lasciargli i complimenti per l’originalità)…
Thè o camomilla, un paio di biscotti (rigorosamente Atene per quanto mi riguarda) e si passa qualche minuto insieme…non potete nemmeno immaginare i discorsi che 4 universitari annoiati possono fare…discorsi crazy (come direbbe Demetrio)…
Altri giorni invece, come giovedì scorso, mi capita di fare una maratona di film…a volte vecchissimi, perchè mi capita di metterli a scaricare ma poi non ho mai il tempo di guardarne uno in santa pace…ne scarico pochi ultimamente…giovedi ce n’erano nel mio notebook solo 2 che non avevo visto…High School Musical3 e Viaggio Al Centro della Terra 3D…ed è proprio di quest’ultimo che vorrei parlarvi…
A me è piaciuto molto…decisamente in quella sfilza di film che gradisco particolarmente…stile Il Mistero Dei Templari, Relic Hunter, Tomb Raider…
TRAMA: Lo scienziato Max Anderson, studioso di vulcanologia tettonica, è scomparso da dieci anni. Ora, il fratello Trevor ed il figlio Sean si recano in Islanda, seguendo gli indizi e le indicazioni da lui annotate ai margini delle pagine di una vecchia copia del romanzo di Jules Verne Viaggio al centro della Terra. Insieme alla loro affascinante guida locale Hannah si ritrovano inaspettatamente intrappolati in una caverna, dove l’ unica via di fuga è la discesa, fino al centro della terra. Viaggiando attraverso dei mondi mai visti, il terzetto si ritrova – come nel libro – a fronteggiare delle creature inimmaginabili e irreali, tra cui gigantesche piante carnivore, piranha volanti ipertrofici, uccellini bio-luminescenti e terribili dinosauri. L’attività vulcanica e la temperatura intorno a loro aumenta senza sosta e i tre esploratori capiscono rapidamente che devono trovare il modo di far ritorno in superficie prima che sia troppo tardi.
Anche se scontato e pieno di luoghi comuni (che di solito per un film non sono proprio dei complimenti) a me il film è piaciuto molto ed ha riscosso anche un soddisfacente successo dovuto appunto all’uso del 3D, per la prima volta in un live action movie.
Per questo motivo il film è decisamente all’avanguardia per a tecnologia utilizzata, anche se ancora da perfezionare…
Chi è interessato può trovare il trailer qui.
Annunci

3 thoughts on “Thè al forno e film…

  1. E il film lo vedi col "thè al forno"???la prossima volta porto io la mia scorta di thè!!amò certo ke il tuo criceto gira e gira…ma sicuro che non stia girando circolarmente??

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...