Liebster Award: finalmente!

Molti anni fa, alle scuole elementari facevo una piccola parte in una recita a scuola di cui ricordo poco e niente, se non la mia (unica) battuta “L’ozio è il padre dei vizi!”. E come biasimarmi, aggiungerei…
Richiamato all’ordine, ringrazio 2 mie lettrici per questo Liebester Award: la carissima Sara, che mi diede questo premio settimane fa, e la mia conterranea di terronia, Arounderground. Finalmente ho alzato le chiappe dal divano ed eccomi qui a pubblicare!
liebsterPer chi di voi ancora non lo sapesse, questa carina catena – notare l’assonanza – invece di augurare disgrazie varie ai malcapitati che dopo esser stati nominati la interrompono, prevede alcuni “semplici” passi o regole che devono essere seguite. Cioè, a breve, mi appresterò a:
1. elencare 11 cose che mi riguardano
2. rispondere alle 11 domande rivoltami da chi mi ha nominato – e io per penitenza, visto i miei ritardi, dovrò rispondere al doppio delle domanne!
3. scrivere 11 domande per le persone che a mia volta intendo nominare e alle quali, naturalmente, le suddette persone dovranno rispondere – altresì detto “spazio della vendetta”!

Quindi ora, seguendo il procedimento che mi è stato indicato, dovrei spiattellare al mondo intero ben 11 cose su di me…vediamo che posso fare.

1. Amo il mare, anche se quasi non so nuotare.
2. Odio le fette biscottate e in tempi di guerra e carestia le mangio solo asciutte perché quando si inzuppano, diventando molliccie e viscide, mi fanno senso.
3. Ho sempre sostenuto di amare l’inverno, il freddo e il gelo, la pioggia. Si, è vero, ma quando sono dentro casa. Altrimenti sono un comunissimo e triste ragazzo che aspetta l’estate!
4. Se piove e guido mi trasformo in un bambino: mi piace passare in mezzo a tutte le pozzanghere sfrecciando.
5. Una volta alla guida ero cosi stanco e rinco che ho preso in pieno in marciapiede del centro commerciale, svoltando.
6. Mangio sempre i yogurt magri all’albicocca, i cornetti all’albicocca, comprerei anche il dentifricio all’albicocca se qualcuno lo producesse per me!
7. Mi piace la crema spalmabile sottomarca del discount, in particolare quella bianca.
8. Spesso mangio di notte, ma solo perché sono estremamente convinto che è a quello che serve la luce nel frigorifero.
9. Mi vergogno delle mie unghie delle mani perché sembrano sempre oggetto di manicure sebbene io non le abbia mai curate in vita mia.
10. Ho perso i capelli – ma forse di questo ve ne eravate accorti da soli – però ho i peli sulla schiena.
11. Cambierei di me: i piedi, le ascelle e un pochino il naso. I capelli no, bisognerebbe averli per poterli cambiare!

Passo ora a rispondere alle 11 domande di Saretta…
1. Cereali, croissant o biscotti a colazione? Dipende dalle voglie che ho al mattino, ma cereali di rado: sono troppo leggeri!
2. In alternativa alla cucina italiana, cucina cinese, messicana o giapponese? Messicana no, perché odio il piccante. Del giapponese ho assaggiato solo il sushi, quindi direi cinese!
3. Hai vinto al superenalotto, prepari la valigia prendi e parti: qual è il primo posto che decidi di visitare e perché? San Francisco, perché è la città dove è ambientata la mia serie televisiva preferita di sempre.
4. Cosa provi ascoltando un buon brano di musica classica? Nella maggior parte dei casi noia.
5. Credi a Babbo Natale? Certo che si!
6. La prima multa che hai preso per cosa è stata? e l’ultima? Divieto di sosta, l’unica. Gennaio scorso in aeroporto.
7. Treno, aereo o macchina, quale mezzo prediligi? Mi piace il treno per i viaggi brevi, lo trovo rilassante; l’aereo è il più comodo, ma la macchina è la mia preferita: adoro guidare.
8. Qual è la pubblicità che ricordi con più piacere e perché? Odio la pubblicità, soprattutto durante i film.
9. Cosa significa per te utilizzare internet come mezzo di incontro (inteso come mentale/intellettuale), virtuale e non, con altre persone? Indubbiamente si tratta di un mezzo efficace, io ci ho stretto molte amicizie tramite il web. Però a volte può esser un ripiego quando non si ha il coraggio di farlo dal vivo, correndo qualche rischio. Parlo anche per me.
10. Qual è la tua paura più grande? Di rimanere solo. E i serpenti.
11. Ecco, finalmente ci incontriamo: qual è la prima cosa che vorresti chiedermi? Non mi faccio mai piani quando incontro qualcuno, perché mi sono sempre saltati, lasciandomi nell’imbarazzo più totale. Quindi di solito parto proprio con quello: imbarazzo totale e mutismo!

E le 11 domande di Arounderground…
1. Qual è il tuo travestimento carnevalesco preferito? Non amo il carnevale. Da bambino però mi vestivo con piacere da Superman.
2. Cosa canti sotto la doccia? E se non canti, a che pensi? E se canti e pensi, che canti e cosa pensi? Canto, quasi sempre! Dipende dalla canzone del periodo.
3. Qual è il tuo posto preferito delle vacanze? Non ho un posto preferito. Di solito mi basta stare lontano dalla mia famiglia per ricaricarmi un pochino ahahah
4. Qual è la tua citazione preferita (o, altrimenti, il tuo motto)? “Run as fast as you can” è una frase che mi piace molto; però non ho una citazione in assoluto.
5. Che animale vorresti essere? Un uccello, che detto così fa anche brutto, però vorrei poter volare.
6. Cosa pensi di Arounderground (oltre al fatto che poteva scegliere un nick più semplice)? La odio perché mi ha nominato in questa catena! Non è vero, scherzo 😉
7. Hai mai scritto una lettera d’amore? Più di una volta.
8. Qual è la più grande figuraccia che hai fatto in vita tua? Ma ne ho fatte tante
9. Come ti vesti giornalmente? Jeans e maglietta di solito, poi dipende anche da cosa devo fare durante la giornata.
10. Se potessi essere una grande opera d’arte (anche architettonica) quale saresti? Forse il Big Ben, perché ho sempre voluto vederlo e non ho avuto ancora l’occasione.
11. Un vizio che non sei riuscito a cambiare di te? Essere stronzo 😀

È la mia volta?? 😆

1. Chi sei e cosa fai nella vita?
2. Come ti vedi tra 10 anni?
3. Come è nata l’idea di scrivere un blog?
4. Preferisci il mare o la montagna? Perché?
5. Una tentazione alla quale non sai resistere.
6. Un tuo sogno nel cassetto.
7. Il tuo pregio e il difetto più grandi.
8. Qual è il tuo cartone animato preferito?
9. Cosa fai nel tempo libero?
10. Chi hai votato alle scorse elezioni?
11. Se potessi essere un mobile, cosa saresti e perché.

And the nominees are:
1. Roberto
2. Stefano
3. Dear Miss Fletcher
4. Chi ha ammazzato il Bianconiglio?
5. PurtroPPo
6. Samanta
7. Melodie stonate
8. Latex and Lollipops
9. Vita di una Stellina
10. Paola
11. Amù

Sotto a chi tocca 😉

Annunci

20 thoughts on “Liebster Award: finalmente!

  1. Condivido il tuo segreto namber ciù e anche il namber 6 (non tanto lo yogurt però)…il succo all’albicocca è buonicccccimo *_*
    Per il resto:
    un calabrese che odia il piccante nnnuuuuuuuoooooooo
    il Big Ben… *sospiro*

    mi ha molto meravigliato la tua 11esima domanda…il mobile…credo una scrivania, dove leggi e apri la tua mente. 🙂
    ma teeeee…..tuitti??

  2. Io invece le fette biscottate le lascio a mollo nel latte e aspetto che diventino un’unica poltiglia informe assieme ai cereali! Ahahahahah! Ora dovrò adoperarmi per fare ‘sto coso?!? Ma io non so cosa scrivere!!!! o_O

    Ci ragionerò…mica lo so se devo ringraziarti eh! 😉

    • Ahahah, un pò ti capisco Ste perchè io ci ho messo giorni!! Ho lasciato tutto in bozze una vita e poi alla seconda nomination mi sono sentito quasi obbligato! Ma so che tu sei già alla seconda, o no? 😀

      Ps: che brutta la poltiglia di latte e altre cose!

  3. 2. In alternativa alla cucina italiana, cucina cinese, messicana o giapponese? Messicana no, perché odio il piccante. Del giapponese ho assaggiato solo il sushi, quindi direi cinese!
    Io vivrei di Nduja (o come diamine si scrive…) e sono bergamasca e tu odi il piccante e sei calabrese…le ingiustizie della vita!

    4. Cosa provi ascoltando un buon brano di musica classica? Nella maggior parte dei casi noia.
    nuuuuuuuuuuuuuuuuu

    11. Ecco, finalmente ci incontriamo: qual è la prima cosa che vorresti chiedermi? Non mi faccio mai piani quando incontro qualcuno, perché mi sono sempre saltati, lasciandomi nell’imbarazzo più totale. Quindi di solito parto proprio con quello: imbarazzo totale e mutismo!
    eh no!!! vedi di preparati qualcosa eh 😀 abbiamo sempre un karaoke in sospeso eheh

  4. Pingback: Grazie per ogni nomination | Amù

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...